Cru di Pomodoro – Gennaro Esposito

43,00

Tre vasetti di vetro ognuno da 520 gr in elegante confezione.
Corbarino, Campano Classico e Pomodorino del Vesuvio confezionati interi nel proprio succo.

Descrizione

“In questa scatola ho voluto inserire quelli che per me sono i pomodori più buoni che si producono nella mia regione. Alle pendici dei Monti Lattari, nella zona del piccolo paese di Corbara, sono saliti alla ribalta nazionale da qualche anno i “corbarini”, piccoli pomodori a forma di pera, raccolti e lasciati maturare a grappoli come i parenti stretti del Vulcano, appesi appunto e utilizzati anche nei mesi invernali, caratterizzati da una forma allungata ovoidale e da una piccola punta nella parte più tondeggiante. L’uno è consigliato per le paste al pomodoro, l’altro per impreziosire il pesce. Il campano classico è quello proveniente dall’area della provincia di Salerno con la sua forma allungata e dal gusto ineguagliabile.” Gennaro Esposito.

Gennaro Esposito

“Ho creato la linea a marchio “Gennaro Esposito Chef”, nel 2010 per ridare il giusto valore e dignità ad uno dei più importanti alimenti presenti nelle cucine italiane e di tutto il Mondo, il pomodoro e le sue conserve. Quando parliamo di pomodoro facciamo riferimento al principe degli ingredienti, a quello che una buona parte dei cuochi italiani designerebbe quale preferito. Ma se parliamo di pomodoro facciamo anche fatica a sottrarci alla retorica dell’argomento, perchè è impossibile, specialmente per chi è vissuto e vive nel meridione d’Italia, non evocare immagini in bianco e nero di altre epoche, di altre donne e di altri uomini, di altri gesti e di altre abitudini alimentari.

In questo universo contrastante di sensazioni e ricordi mi sono mosso quando ho deciso di selezionare e firmare un prodotto che risvegliasse in tanti la memoria gustativa ma che allo stesso tempo la ricreasse in molti giovani e giovanissimi che troppo spesso consumano acriticamente. Nel corso degli anni la linea si arricchita anche con alcuni oggetti di design che ho creato personalmente.

Gennaro Esposito
Go to Top